Shampoo dannosi


Oggi ero al supermarket, in un momento di annullamento di fronte al reparto bagno, con lo sguardo perso nel vuoto penso che sicuramente mi sono dimenticata qualcosa.. una signora dietro di me disturba le mie riflessioni dicendo al figlio “prendimi il pantene che è il migliore”, nella mia testa le grido “signoraaa ma è pieno di siliconi e paraffinaa, magari sarà il migliore a farli cadere i capelli”, ma la mia bocca non si collega al cervello, per di più la signora mi ha distratta e quindi mi avvio alla cassa, sicura che il qualcosa che dovevo acquistare mi farà tornare al supermarket domani.

L’accaduto mi fa venire in mente che magari dovremmo condividere un pò di più le notizie utili, ancor più che dire le novità! Magari ricordando le cose basilari più spesso.

Gli shampoo che troviamo più spesso al supermarket che non conviene acquistare sono:

  1. Pantene
  2. Sunsilk
  3. Elvive L’Oreal

Perchè? Per il loro inci!

Controllateli pure se vi capita prima di pensare di acquistarli, se comunque vi interessa  inserisco alla fine di quest’articoli gli inci di alcuni di questi shampoo.

Io solitamente guardo cosa contiene quello che sto comprando,  anche se non sempre riesco a riconoscere quali siano buoni inci e quali no, quindi ho scaricato un applicazione per il telefono BIOTIFUL che mi aiuta a riconoscere i prodotti migliori.
“Imparando a leggere le etichette vivrai una vera e propria “caduta degli Dei”. La crema prodigiosa pubblicizzata dalla meravigliosa modella su tutte le riviste verrà espulsa dall’elenco dei tuoi oggetti del desiderio non appena realizzerai ciò che contiene e quanto vogliono fartelo pagare.” (cit. Barbara Righini)

Ultimamente ho approfittato di un offerta al supermarket e sto usando l’ultra dolce all’hennè e aceto di mora, che non contiene ingredienti Rating inaccettabili, ma solo qualche bollino rosso, ed era tra i più verdi che ho trovato, due meritate foglioline verdi con l’applicazione. Ed ho provato anche lo Shampoo Speedy Hair Biopoint che si piazza allo stesso livello con due foglioline verdi, ma sono alla ricerca di uno shampoo più verde. 😀

Voi quale utilizzate?

Adesso analizziamo gli shampoo ingannevoli che le pubblicità ci propongono su un vassoio d’argento.. ma che invcece:

Pantene Pro-V Lisci Effetto Seta
INCI:
Immagine AQUA (solvente)
Immagine AMMONIUM LAURETH SULFATE (tensioattivo)
Immagine AMMONIUM LAURYL SULFATE (tensioattivo)
Immagine SODIUM CHLORIDE (viscosizzante)
Immagine DIMETHICONE (antischiuma / emolliente)
Immagine GLYCOL DISTEARATE (emolliente / emulsionante / opacizzante / viscosizzante)
Immagine CITRIC ACID (agente tampone / sequestrante)
Immagine SODIUM CITRATE (agente tampone / sequestrante)
Immagine AMMONIUM XYLENESULFONATE (tensioattivo / viscosizzante)
Immagine COCAMIDE MEA (emulsionante / stabilizzante emulsioni / tensioattivo / viscosizzante)
Immagine CETYL ALCOHOL (emolliente / emulsionante / opacizzante / viscosizzante)
Immagine GUAR HYDROXYPROPYLTRIMONIUM CHLORIDE (antistatico / filmante / viscosizzante)
Immagine PARFUM
Immagine SODIUM BENZOATE (preservante)
Immagine DISODIUM EDTA (sequestrante / viscosizzante)
Immagine DMDM HYDANTOIN (conservante)
Immagine HEXYL CINNAMAL (Allergene del profumo)
Immagine PANTHENOL (antistatico)
Immagine PANTHENYL ETHYL ETHER (antistatico)
Immagine TETRASODIUM EDTA (sequestrante)
Immagine BENZYL SALICYLATE (Allergene del profumo)
Immagine BUTYLPHENYL METHYLPROPIONAL (Allergene del profumo)
Immagine LINALOOL (Allergene del profumo)
Immagine LIMONENE (Allergene del profumo)
Immagine CITRONELLOL (additivo)
or Immagine CITRONELLOL (Allergene del profumo)
Immagine ALPHA ISOMETHYL IONONE (Allergene del profumo)
Immagine HYDROXYISOHEXYL 3 CYCLOHEXENE CARBOXALDEHYDE (Allergene del profumo)
Immagine PARAFFINUM LIQUIDUM (antistatico / emolliente / solvente)
Immagine METHYLCHLOROISOTHIAZOLINONE (conservante)
Immagine METHYLISOTHIAZOLINONE (conservante)

Shampoo Sunsilk ripara e protegge
INCI:

Immagine AQUA (solvente)
Immagine SODIUM LAURETH SULFATE (tensioattivo)
Immagine COCAMIDOPROPYL BETAINE (tensioattivo)
Immagine SODIUM CHLORIDE (viscosizzante)
Immagine AMODIMETHICONE (antistatico)
Immagine CETRIMONIUM CHLORIDE (conservante)
Immagine DIMETHICONOL (antischiuma / emolliente)
Immagine GUAR HYDROXYPROPYLTRIMONIUM CHLORIDE (antistatico / filmante / viscosizzante)
Immagine TEA-DODECYLBENZENESULFONATE (Tensioattivo)
Immagine CARBOMER (stabilizzante emulsioni / viscosizzante)
Immagine TRIDECETH-12 (emulsionante / tensioattivo)
Immagine PARFUM
Immagine HELIANTHUS ANNUUS (emolliente / vegetale)
Immagine OLEIC ACID (emolliente / emulsionante)
Immagine BHT (antiossidante)
Immagine CERAMIDE 2 (condizionante capelli / condizionante cutaneo)
Immagine MICA (opacizzante)
Immagine FUMARIC ACID (additivo)
Immagine CITRIC ACID (agente tampone / sequestrante)
Immagine PPG-12 (emolliente)
Immagine SODIUM HYDROXIDE (agente tampone / denaturante)
Immagine DMDM HYDANTOIN (conservante)
Immagine SODIUM BENZOATE (preservante)
Immagine METHYLCHLOROISOTHIAZOLINONE (Conservante)
Immagine METHYLISOTHIAZOLINONE (conservante)
Immagine AMYL CINNAMAL (Allergene del profumo)
Immagine BUTYLPHENYL METHYLPROPIONAL (Allergene del profumo)
Immagine HEXYL CINNAMAL (Allergene del profumo)
Immagine LIMONENE (Allergene del profumo)
Immagine LINALOOL (Allergene del profumo)
Immagine CI 77891 (colorante cosmetico)

Shampoo L’Oréal Elvive Total Repair 5
INCI

INCI:
Immagine AQUA (solvente)
Immagine SODIUM LAURETH SULFATE (tensioattivo)
Immagine COCO-BETAINE (tensioattivo)
Immagine DIMETHICONE (antischiuma / emolliente)
Immagine GLYCOL DISTEARATE (emolliente / emulsionante / opacizzante / viscosizzante)
Immagine SODIUM CHLORIDE (viscosizzante)
Immagine HYDROXYPROPYLTRIMONIUM HYDROLYZED WHEAT PROTEIN (antistatico)
Immagine SODIUM HYDROXIDE (agente tampone / denaturante)
Immagine PPG-5-CETETH-20 (emulsionante / tensioattivo)
Immagine ARGININE (antistatico)
Immagine SALICYLIC ACID (preservante)
Immagine POLYQUATERNIUM-7 (antistatico / filmante)
Immagine LIMONENE (Allergene del profumo)
Immagine LINALOOL (Allergene del profumo)
Immagine BENZYL SALICYLATE (Allergene del profumo)
Immagine 2-OLEAMIDO-1,3-OCTADECANEDIOL (condizionante cutaneo)
Immagine CARBOMER (stabilizzante emulsioni / viscosizzante)
Immagine SERINE (antistatico)
Immagine BUTYLPHENYL METHYLPROPIONAL (Allergene del profumo)
Immagine CITRIC ACID (agente tampone / sequestrante)
Immagine HEXYL CINNAMAL (Allergene del profumo)
Immagine GLYCERYL LINOLEATE (emolliente / emulsionante)
Immagine GLYCERYL OLEATE (emolliente / emulsionante)
Immagine GLYCERYL LINOLENATE (emolliente)
Immagine PARFUM

 

Un abbraccio,
xoxoxo
Dominella

followmeBuzzooleINSTAGRAM|TWITTER|FACEBOOK
Annunci

29 pensieri su “Shampoo dannosi

  1. brava! bell’articolo, ci vorrebbero più post come questo da te pubblicato per far capire alla gente cosa compra e cosa si spalma. Io metterei nella lista dei prodotti da bocciare anche l’herbal essence, che le erbe non sa proprio cosa siano… Aggiungo anche che mi viene l’orticaria ogni volta che accompagno qualcuno da yves rocher e sento le commesse affermare con sicurezza che loro vendono prodotti naturali……. Io sto usando effetto reale di erbolario, e mi trovo benissimo, capelli rigenerati, leggeri e profumati 🙂

  2. Io ho i capelli ricci alla Caparezza e per tenerli un po’ a bada uso molto la crema per capelli ricci (quella senza risciacquo) della sunsilk. Sinceramente non ho mai controllato cosa fosse esattamente, a me bastava sapere che rende i capelli morbidi togliendo il crespo. In alternativa che prodotto mi consiglieresti? Grazie. Alby

      • Io mi trovo benissimo, non appiccica, non appesantisce e i ricci rimangono morbidi. Ho usato anche la crema delle fructis e la crema garnier all’olio di noci ma non mi sono trovato così bene.

      • Alby io sn ancora in cerca,infatti uso l ultra dolce anche se nn è verdissimo.. e sicuramente qualche blogger più esperta nel campo bio.. ti potrà aiutre piu di me.. ma non usare quelliiiii… XD

    • Aaaaaahhhhhhhh … e immagina anche le mani ke tirano i capelli superando l’urlo zalando!!! Io l’ho ricevuto per testarlo un pantene.. -.-‘ cestinato! 8 anni fa lo usavo ma mi faceva un sacco di doppie punte e non solo.. l’effetto liscio e setoso dopo mesi di utilizzo era sparito. . ora so il perché .. 😥 avevo i capelli paglia e color paglia alle punte.. fortuna ke ormai ho recuperato! 🙂

  3. Anche io cerco di starci un minimo attenta all’ inci dei prodotti ( anche se da poco mi hanno regalato una crema e delle maschere viso con siliconi e devo usarle purtroppo). Io sto usando il tuo stesso shampoo e mi piace tanto! E in piú uso il balsamo splend’or al cocco. Tempo fa avevo provato lo shampoo bio della viviverde coop ma per i miei capelli nn é proprio adatto!

      • Io ho i capelli secchi.. Quello li che ho provato era uno shampoo delicato.. me li faceva sentire estremamente sgrassati (cosa assurda poi che quando li toccavo bagnati subito dopo il lavaggio, facevano quel rumore che senti se passi un dito umido su un vetro aahahah), faceva poi pochissima schiuma… Non erano morbidi e non erano piacevoli e scorrevoli al tatto dopo lavati… e in piú la profumazione dello shampoo non era granché.. Io ho letto tante recensioni buone riguardo quello shampoo quindi sinceramente cambia tanto dal tipo di capello che hai….coi miei ha fatto pena!

  4. Ciao, davvero utilissimo questo post!
    Purtroppo la signora del supermercato agisce meccanicamente come molte altre persone, dando per scontato che la pubblicità sia sinonimo di qualità…
    Purtroppo questo non è quasi mai vero!
    Io uso da anni ormai prodotti senza siliconi e paraffina e il passaggio non è stato semplice, la pelle, la cute e i capelli stessi hanno bisogno di tempo per “smaltire” tutti gli eccessi siliconici che hanno accumulato nel tempo, ma ora non tornerei più indietro.
    Gli shampoo ecobio fanno molta meno schiuma (infatti inquinano pochissimo o niente) ma riescono a lavare bene senza aggressività, uno shampoo ecobio che fa buona schiuma è bioq marchio qualikos che costa 1.90€ della stessa linea ottimi sono anche i balsami allo stesso prezzo, ma degno di nota per la delicatezza è anche lo shampoo della linea bio del supermercato in’s al lino e riso, 1.89€ per 300 ml di prodotto.
    Per l’inizio di “depurazione” uno shampoo con ingredienti accettabili ma non bio che deterge bene e costa poco è quello antiforfora cien (marchio dei supermercati lidl) 1.29€ per 300 ml, fa una buona schiuma contiene qualche attivo naturale come l’aloe ed un condizionante che districa i capelli senza però avere siliconi & co….
    La lista sarebbe lunga ma molto dipende anche dal tipo di capello, dalle abitudini di lavaggio e dal prezzo che puoi spendere, talvolta purtroppo il bio rimane un lusso per pochi perché manca una coscienza davvero etica ed è il guadagno a farla da padrone, speriamo che le cose possano cambiare e che l’interesse crescente verso il mondo green porti le persone ad essere più consapevoli, in tutti i sensi!
    Ommioddio ti ho scritto un commento di una lunghezza sconvolgente spero che non mi odierai per questo 😦

    • Che bel commento, grazie! 🙂 come potrei odiarti? hai solo approfondito l’argomento, la cosa più bella nei commenti! I prodotti che mi consigli li andrò a cercare 😛

  5. io ne sto usando uno bio proprio perché credo che gli shampoo in commercio siano troppo aggressivi sulla mia cute, tanto da avere forfora, prurito e crosticine!
    Li ho provati tutti quelli non bio antiforfora!

  6. Grazie per questo articolo utile. Il problema, almeno per me, è che bisognerebbe controllare soprattutto le cose che mangiamo. Allora molte volte il contenuto è scritto talmente piccolo che un paio di occhiali non bastano, dovresti andare a fare la spesa con una super lente d’ingrandimento! Poi dovresti avere almeno due o tre lauree con una specializzazione in chimica e, non meno importante, disponibilità illimitata di tempo! Non sono una pessimista, ormai controllo solo data di scadenza e, se posso, provenienza, per il resto mi affido al Signore o se volete alla buona sorte!
    Buon tutto!
    Giovanna

    • E’ verissimo! Anche quel che mangiamo è molto in dubbio ad oggi! Sopratutto per la paura nei supermarket di frutta e verdura quando leggi la provenienza da una città nella “terra dei fuochi” o a pensare che nelle salse o nella roba pronta utilizzino quei prodotti. Purtroppo ad oggi rischiamo molto da questo punto di vista. Chissà dove arriveremo. :-/

Commenta qui :D

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...